Concetti di base: il Forestale

Cominciamo a spiegare cosa si intende per Forestale:

l’aggettivo “forestale”, riferito ad una persona, viene comunemente associato al concetto di Guardia Forestale, ossia agente del Corpo Forestale dello Stato o di altri Corpi Forestali Regionali o Provinciali (per Regioni e Province autonome). Sbagliato! O meglio, non del tutto esatto.

Gli impiegati in ambito forestale sono associabili a molte categorie, tutte con funzioni diverse: esistono anzitutto gli Operai Forestali, coloro che eseguono principalmente le operazioni di taglio ed esbosco del materiale legnoso, normalmente dipendenti di Ditte Boschive, ossia di imprese per lo più private che si occupano di prelevare il legno dal bosco.

il Corpo Forestale ricopre un ruolo per lo più relegato alla sorveglianza ed alla applicazione normativa, ed è il punto di riferimento per le grandi direttive Europee in materia di difesa dell’ambiente e di biodiversità (concetto interessante, ci torneremo). A questo si affiancano i Servizi Forestali Provinciali (almeno in Veneto), con competenze di carattere più tecnico-applicativo su scala locale. In alcune regioni, come il Friuli Venezia Giulia, questi ruoli sono ricoperti da un unico ente: il Corpo Forestale Regionale.

Esiste poi una figura molto importante (almeno sulla carta), che deve possedere le conoscenze utili a gestire un bosco: il Dottore Forestale. Molti dottori forestali svolgono ruoli tecnici o amministrativi all’interno degli enti citati sopra; ma di cosa si tratta esattamente? cosa fa questo “dottore”?

Quest’ uomo (o questa donna), dopo essersi laureato/a in Scienze Forestali (o Scienze Forestali e Ambientali) e dopo aver acquisito nozioni di ecologia, selvicoltura, assestamento, botanica, zoologia, estimo ecc., dovrebbe occuparsi, all’interno della pubblica amministrazione o esercitando la libera professione, della gestione del bosco in tutte le sue funzioni (tante, tantissime…), della gestione di parchi ed aree protette e, why not, anche del verde pubblico.

Non sempre ci riesce, per svariati motivi.

A volte per colpa propria.

P.S. Ho tralasciato molte figure di riferimento. Chi vuole può integrare/correggere quanto scritto “tirare le orecchie” all’autore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...