Lavoro “in” bosco

Alla fine lo devi fare.

Può piacerti (come nel mio caso) oppure può essere noioso, stancante, faticoso. Ma lo devi fare.

Nessuno, proprio nessuno, può pretendere di capire un bosco, di lavorarci, di “fargli domande” e di ottenere risposte senza prima entrarci, guardarlo, provare a comprenderlo. Anche se, citando Bernardo Hellrigl, “il bosco è come la tua morosa: più lo frequenti e meno lo capisci”.

Negli ultimi due giorni, come la settimana scorsa, e quella precedente, e quella prima, mi sono divertito a portare trappole per insetti, piante e tronchi esca lungo dei versanti in Carnia. Il materiale che ho portato è la mia “domanda” al bosco. Lui (lei?) mi risponderà in modo tutto suo (vedrò reazioni, controllerò specie di insetti, misurerò temperature) ed io cercherò di interpretare. Ecco, questo è il succo del lavoro “di campo” o, come si dice dalle mie parti, del lavoro “in bosco” (da notare che il lavoro non è mai NEL bosco, ma IN bosco. Una gita, quella sì può essere nel bosco. Ma il lavoro no).

Ci sono delle volte in cui il bosco ti aiuta ad avere incontri piacevoli. Stamattina sono stati due:

Il primo, banale se vogliamo, con una femmina di capriolo che ha attraversato la strada davanti a me ed è scappata lungo la ripida salita con un’agilità che mi sorprende sempre e mi fa immaginare quanto possa essere difficile fare il predatore (parentesi faunistica d’obbligo).

Il secondo, meno banale, con un “mostro sacro” della selvicoltura, intento anche lui a lavorare in bosco: Roberto Del Favero.

E’ facilmente intuibile la mia sorpresa nel vederlo in mezzo a quel gruppo di persone intente a cavallettare piante un po’ troppo vicine alla mia area di studio.

– Buongiorno Professore, come va?

 – Bene, grazie, cosa fate?

– Sistemiamo piante e tronchi esca…un monitoraggio sulle comunità di insetti lungo gradiente altitudinale.

– Noi invece stiamo provando ad aprire un po’ di buche per vedere cosa succede.

– Beh, buon lavoro!

– Buon lavoro a voi!

Ecco. Del Favero che mi augura buon lavoro; in pratica considera anche il mio un lavoro. Non mi starò montando la testa?

Annunci

3 pensieri su “Lavoro “in” bosco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...