Legno, CO2 ed Energia

Riporto di seguito il commento di Massimo (che ringrazio).

Penso sia molto utile per introdurre l’idea di legno come fonte energetica ed inoltre è abbastanza interessante da essere “promosso” da commento a post vero e proprio.

Mi introduco per aggiungere qualche piccola notizia, che spesso sfugge a chi non è direttamente coinvolto o inserito nei temi riguardanti la foresta e il legno in particolare. Faccio riferimento al fatto che, come si diceva precedentemente, se una foresta viene mantenute “pimpante” e vitale, ovvero non viene lasciata evolvere verso uno stato vetusto o di “para-climax” (cosa che avviene semplicemente non intervenendo più con l’asportazione della biomassa), sarà in grado di assorbire un quantitativo maggiore di carbonio atmosferico, attraverso la fotosintesi. Non in termini assoluti intendo, ma in rapporto rispetto alla quantità di CO2 che viene emessa dalla foresta stessa in fase di respirazione. In una foresta vetusta infatti, i processi di fotosintesi (assorbimento C) e respirazione (emissione C) si eguagliano, proprio per questo motivo la foresta non tenderà più a crescere e a aumentare in volume (perché ormai avrà raggiunto il suo stato di massimo incremento a livello globale), rendendo così nullo il bilancio finale del carbonio: tanto viene assorbito e tanto viene emesso dalla foresta.
Una foresta mantenuta giovane e produttiva invece, sarà sempre portata a crescere e a incrementare il livello di biomassa (perchè non ha ancora raggiunto il punto di massimo sviluppo), perciò il bilancio del carbonio sarà sempre positivo e la quantità di CO2 assorbita con la fotosintesi sarà in rapporto sempre maggiore rispetto a quella consumata con la respirazione del bosco. Ciò però si ottiene solamente con l’intervento e la corretta gestione del bosco da parte dell’uomo; per questo esistono i piani di assestamento forestale (non mi dilungo in questo argomento).

In questi ultimi anni c’è un gran vociferare mediatico sugli aspetti che riguardano il surriscaldamento globale, l’importanza delle energie rinnovabili, il bilancio energetico (energia primaria impiegata nei vari cicli di produzione) ed ambientale (emissioni di CO2), e chi più ne ha più ne metta…
…Allora, collegandomi alle critiche mosse spesso inutilmente verso la gestione forestale, la mia domanda è:
è più da recriminare una gestione (corretta) del bosco che, come abbiamo visto, porta oltre che a vantaggi riconducibili dall’utilizzo del legno come materia utile all’uomo (per costruire oggetti, case, per scaldarsi e ritrarre energia pulita), anche vantaggi di tipo ambientale…
…oppure, facendo uno dei tantissimi esempi, incentivare il continuo ricambio di automobili e stimolare il sistema consumistico proponendo di acquistare veicoli sempre più “”eco”logici”, senza che ci sia il reale bisogno di sostituire il mezzo perchè ormai a fine vita?
Mi spiego meglio: comprando una macchina che fa 5-7 km in più per ogni litro di carburante, compenso le 2-3 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) necessarie per ottenere la materia prima, trasformarla in una vettura, che deve essere riempita di componenti (anch’essi ottenuti dall’estrazione e lavorazione del petrolio) e trasportata fino al punto di vendita????? Oppure rimane comunque un bel deficit energetico nonostante venga spacciato come un’azione “ecologica”?

NB: per ottenere una macchina nuova ho un impiego energetico pari a circa 20-25 % di quello che utilizzo nell’intero ciclo di vita del mezzo sotto forma di carburante.

Morae dea favoea:
ndè taiar i bosc, co a machina vecia!!!

Massimo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...