Trap Trip: Central Otago

Missione: Portare ed installare 9 Delta traps (di cui 3 dotate di fotocamera) a Clyde, Central Otago.

Si prende una macchina e si va. 500 km. 6 ore di viaggio. Prua verso sud.

Ecco qualche appunto spot del viaggio:

  • Le strade principali della Nuova Zelanda si chiamano Highways, ma non sono come siamo abituati a pensare le autostrade. Diciamo che assomigliano a delle statali. Il limite di velocità è di 100 km orari (direi che si tollera fino a 110), il che rende noiosi io rettilinei, particolarmente quelli interminabili della pianura di Canterbury (nel mio viaggio diciamo da Christchurch a Timaru).
  • La parte divertente inizia quando si incontrano zone collinari o montane. Sempre strada tipo statale, sempre limite di 100km/h, ma se ti piace guidare sono divertenti ed i paesaggi cambiano spesso (cosa che non accade in pianura)
  • Il cambio automatico è una pacchia, specialmente se guidi sul lato destro della macchina, dunque la leva del cambio è alla tua sinistra. Ho provato il cambio manuale, è pressoché impossibile sentire il motore su di giri e staccare dal volante per cambiare marcia la mano sinistra anziché la destra. Gran botte al finestrino.
  • Il Central Otago è un distretto rurale. Il paesaggio è bellissimo: i terreni sui pendii sono molto poveri, praticamente non ci crescono alberi ma solo cespugli (davvero paesaggi da Sardegna in alcuni punti). L’acqua non manca, ma si concentra nel fondovalle dove i fiumi, bloccati da diverse dighe, formano laghi artificiali. Grazie all’irrigazione i fondovalle ospitano frutteti e vigneti che sono la prima fonte di reddito della zona.
  • Qui i primi “bianchi” ci sono arrivati per cercare l’oro. E’ un po’ il loro Klondike e certi paesaggi ricordano i film sulla corsa all’oro americana.
  • Podio delle specie animali più allevate (abbondanza di individui) secondo quello che ho visto per strada: Oro indiscusso alle pecore (of course), Argento ai bovini (vitelli, vacche, manze…) e inaspettatamente, almeno per me, Bronze medal to Alpaca (!!!). Fuori dal podio cavalli e maiali.
  • Alcuni tratti di strada sono talmente belli che viene voglia di tornare indietro e farli di nuovo. Due su tutti: Da Cromwell a Clyde (15 km tra montagne grigio-nere con un lago azzurro intenso sul fondovalle) e i primi 20 km da Palmerston salendo verso Timaru (le onde dell’oceano sulle spiagge sembrano prese da un film).

Allego qualche foto che sicuramente non rende giustizia.

Il nuovo ponte di Alexandra con vicino le strutture di quello vecchio
Frutta e ortaggi guardando a sud, verso Alexandra
..e invece guardando a nord, la diga sul Clutha River, a valle della quale sorge Clyde
Monti e colline di origine vulcanica
All’altezza di Cromwell, a valle del Dunstan Lake si separano il Clutha River (verso sinistra) ed il Kawarau River (verso destra)
Il Clutha prende il suo percorso, bloccato solo dalla diga di Clyde. La strada lo segue
Abbandonando il Central Otago, direzione Oceano Pacifico. Paesaggio sconfinato
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...